In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

International Aids Candlelight Memorial

 

aperturacandlelight
"coinvolgere, educare, emancipare” il tema del 33° Candlelight. A Milano si terrà domenica 15 maggio al Castello Sforzesco con la partecipazione delle scuole di danza milanesi.





 

Domenica 15 maggio si terrà il 33° INTERNATIONAL AIDS CANDLELIGHT MEMORIAL il tema conduttore di quest’anno è "coinvolgere, educare, emancipare”, una scelta che punta a sconfiggere l’emarginazione sociale in tutte le sue forme. La manifestazione si svolgerà contemporaneamente in 115 città mondiali coinvolgendo 1200 comunità.

Il "Candlelight" milanese, organizzato da ASA Onlus-Associazione Solidarietà Aids, si terrà in Piazza Castello, davanti alla Torre Del Filarete, dalle 17 alle 22 con la partecipazione delle scuole di danza del capoluogo lombardo.
Sarà proprio la danza a dare corpo al tema conduttore di quest’anno “coinvolgere, educare, emancipare”. La danza diventerà il linguaggio della tolleranza e della condivisione: i ballerini delle scuole di ballo si esibiranno sul suolo pubblico, nello spazio di fronte all’ingresso del Castello Sforzesco, in due momenti molto differenti con l’obiettivo di coinvolgere le persone presenti.
 

                candlelight2016


Gli allievi, di età compresa tra i 12 e i 20 anni,  dalle 17.30 alle 20.30 si alterneranno in coreografie hiphop/ streetdance, mentre dalle 21, durante la commemorazione delle candele, proporranno sequenze di “pas de deux”.

Dopo il tramonto, alle persone riunite in Piazza castello saranno distribuite le candele che, all’imbrunire, verranno accese. Un gesto simbolico di unione e forza a sostegno di chi convive ogni giorno con l'hiv/Aids e di chi ancora oggi è in prima linea a combattere per abbattere il muro dell'emarginazione.

Durante tutta la durata dell’evento i volontari dell’Asa saranno a disposizione per fornire informazioni. La manifestazione è inserita nelle celebrazioni del 17 maggio, la giornata mondiale per la lotta contro l’omotransfobia.

Tra le iniziate previste per il 17 maggio, segnaliamo alle 16:30 il convegno all’Università degli studi di Milano -in via Festa del Perdono 7. Si inizierà alle ore 16.30, con i saluti di benvenuto del rettore Gianluca Vago e di Sandro Gozi, Sottosegretario locandina-statale
di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, a cui seguirà il dibattito tra docenti, esperti e rappresentanti di associazioni, enti e organizzazioni internazionali impegnati nella lotte a tutela dei diritti umani e delle minoranze. Quindi vi sarà la proiezione di Pride, film del 2014 di Matthew Warchaus. Chiuderà l'evento, l'esibizione di "Checcoro", il primo coro LGBT di Milano, che eseguirà Bread and Rose, versione musicata della poesia di James Oppenheim del 1911, tra i brani della colonna sonora del film Pride.

Ulteriori informazioni sul sito dell’Università Statale.


Il Candlelight è nato nel 1983, durante un periodo di confusione, credenze e pregiudizi rispetto a una misteriosa malattia che aveva iniziato a colpire la popolazione gay di San Francisco. Dan Turner e Mark Feldman decisero di dare un volto alla malattia organizzando una piccola veglia dietro ad uno striscione che recitava: Fighting for our lives - Combattiamo per le nostre vite.

Prepararono degli striscioni e si sistemarono nel quartiere di Castro. Poco dopo li raggiunsero molte altre persone, in seguito si unirono altre città negli Stati Uniti e nel mondo.

Ancora oggi, dopo 33 anni, il Candlelight rimane una delle più importanti dimostrazioni di impegno della società civile nella lotta alla discriminazione e nella promozione di prevenzione e di cure, non solo per l'AIDS ma per tutte le patologie correlate.



 







Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sabato, 18 Novembre 2017 18:31:14

Esegui Login o registrati




Siamo qui grazie a:
AGISLAB-MI 1
vai



Cerca

This Web Site can be translated to your language:

Iscriviti alla nostra newsletter

 


Save the Children
save-the-children 
Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 
FacebookTwitterLinkedin