In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Scoperto un nuovo pianeta

 

E' di questi giorni (ottobre 2012) l'annuncio della scoperta, da parte di un equipe di astronomi europei, di un nuovo pianeta. Il nuovo corpo celeste è stato identificato dall'osservatorio La Silla in Cile, grazie allo spettrografo HARPS.




Il sistema di Alfa Centauri è composto da tre stelle (Alfa Centauri A, Alfa Centauri B e la nana rossa Proxima Centauri) e si tratta del sistema più vicino al nostro sistema solare (all'incirca 4,3 anni luce).

 

La massa del nuovo pianeta sembra essere di poco superiore a quella della Terra e la sua orbita si muove a circa 6 milioni di chilometri dalla sua stella, ma trattandosi di una stella meno calda del nostro sole, sul nuovo pianeta, con ogni probabilità, le temperature sono piuttosto basse...


Per ogni  approfondimento in merito, leggi i link a fondo pagina...
Quello che ci ispira la lettura mattutina di questa news -oltre naturalmente all'entusiasmo che ogni scoperta astronomica ci trasmette- è un'immediata domanda: ma ci sarà vita "altra" sul nuovo pianeta? E poi: ma sarà un Pianeta Queer o l'ennesimo esempio di un pianeta grigio e triste, soffocato da dogmi e leggi teocratiche?... 

Vi lascio alle vostre meditazioni, con un bel video dell'Eso Observatory  smile1



 


Fonti:
Comunicato Eso: leggi →
Astroblog: leggi →  
Articolo su Nature: leggi → 



 


Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sabato, 18 Novembre 2017 18:38:17

Esegui Login o registrati




Siamo qui grazie a:
AGISLAB-MI 1
vai



Cerca

This Web Site can be translated to your language:

Iscriviti alla nostra newsletter

 


Save the Children
save-the-children 
Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 
FacebookTwitterLinkedin