In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Musica Queer: La Differenza

 

Mariella Nava
Il viaggio con Paola Di Capua nel mondo delle canzoni che parlano di noi continua con La Differenza di Mariella Nava.   






La Differenza

di Mariella Nava, 1997
Nel'album Incontri e Passaggi di Tosca

 Incontri e passaggi Tosca







Tuona tuona con il sole
Sopra un'amicizia amore
La dolcezza che vi muove
Piano le carezze e piove
Piove lacrime e veleno
Dimmi amore dove andremo
E le giuri seno a seno
Sotto un cielo agli altri osceno
Occhi dietro a una finestra
Ma che storia disonesta
Come un'ombra sulla vita
La terra trema inorridita
Ma è una storia come tante
Un corpo uguale a un altro amante
Amarsi dentro ad un riflesso
Toccarsi nello stesso sesso
Maledetta l'apparenza
Dov'è la differenza
Sta forse nei particolari
Ma l'anima non li ha che uguali
Come le mani che le prenderai
Maledetta l'apparenza
Dov'è la differenza…
Tuona tuona un tempo cupo
Ferme ai lati di un dirupo
Freddo rosso sul tuo viso
Hai paura all'improvviso
Hai paura tutti i giorni
Nelle infamie nei dintorni
E le giuri ventre a ventre
”Amore non mi importa niente..!”
Al di là di una ringhiera
Quella strada che non c'era
E' un terreno più sconnesso
Ma la vuoi ma ti è successo
E' una storia come tante
E già viverla è importante
E per me non è indecente
Amarvi in mezzo a tanta gente…
Maledetta l'apparenza
Dov'è la differenza
E' forse un corpo con le ali
Per la festa dei normali
Ma questa sera tu non le vorrai
Maledetta l'apparenza
Dov'è la differenza
Sta forse nei particolari
Ma l'anima non li ha che uguali
Come le mani che le scalderai…

 

 

Bellissimo e toccante, questo brano di Mariella Nava cantato in duetto con Tosca affronta in modo delicato ma allo stesso tempo deciso il tema dell’omosessualità e lo fa in un modo decisamente femminile.  

…Sopra un'amicizia amore
La dolcezza che vi muove …. 

Quella dolcezze e quell’intimità, quella sintonia che a volte da un’amicizia può diventare amore... 

 
…Piove lacrime e veleno
Dimmi amore dove andremo …

…..Occhi dietro a una finestra
Ma che storia disonesta 

La cattiveria della gente, il giudizio, l’omofobia di colpo cancellano la bellezza e la magia di un amore puro e vero lasciando così il posto alla paura, alle lacrime, all’incertezza.  

….Ma è una storia come tante
Un corpo uguale a un altro amante
Amarsi dentro ad un riflesso
Toccarsi nello stesso sesso ….
 

Ecco la risposta di Mariella alla cattiveria della gente e al pregiudizio; Il riflesso come il risultato dell’ amore di due corpi uguali..bellissimo e sublime paragone direi…  

…Maledetta l'apparenza
Dov'è la differenza
Sta forse nei particolari
Ma l'anima non li ha che uguali …
 

E qui sta il centro di tutto: perchè ci si limita e ci si ferma all’apparenza delle cose e non si va oltre il velo, oltre quel che si vedeMariella Nava
con gli occhi e perché non si prova invece a vedere col cuore così da rendersi conto che in realtà in amore la differenza non esiste e che l’anima non ha particolari ….
  

…Hai paura all'improvviso
Hai paura tutti i giorni …
 

La paura ritorna ed è costante, quotidiana perché non si può vivere liberamente … 

E le giuri ventre a ventre
”Amore non mi importa niente..!”…
 

Ma nonostante tutto l’amore vince sulle paure e sfida l’ignoranza decrepita e obsoleta che ci circonda.  

E' forse un corpo con le ali
Per la festa dei normali
Ma questa sera tu non le vorrai ….
 

E finalmente vince l’amore e le ali per staccarsi e volare via dal mondo e continuare a nascondersi adesso non servono più perché la forza dell’amore ha vinto sull’apparenza e sulla differenza... che non c’è.

Mariella Nava ha dato con questo brano un bellissimo e valido contributo alla lotta quotidiana e costante contro un mondo che ancora storce il naso, giudica e ghettizza e l’ha fatto con la bravura e la classe che contraddistingue i suoi capolavori firmati. E questo, solo questo, grazie a Dio, in un mondo che non ascolta, non vede e lo stesso si permette di giudicare, fa la differenza.
Ciao, Paola 

 

Paola di Capua:
Chi desidera conoscerla meglio può vista il suo blog su Myspace o su OverBlog.
E su Leggereonline News


Guarda il video e ascolta La differenza nella versione con il duetto tra Mariella Nava e Tosca




Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sabato, 18 Novembre 2017 18:39:00

Esegui Login o registrati




Siamo qui grazie a:
AGISLAB-MI 1
vai



Cerca

This Web Site can be translated to your language:

Iscriviti alla nostra newsletter

 


Save the Children
save-the-children 
Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 
FacebookTwitterLinkedin