In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Il gender: la stesura definitiva

 

copertina-accolla-1
La fantomatica “Teoria del gender”, fra parodia e saggio, analizzata nel nuovo libro di Dario Accolla per la Villaggio Maori Edizioni.









 

 

 

“Il gender: la stesura definitiva. Tutto quello che ancora non sai sull’ideologia che farà di tuo figlio un gay” è il titolo del libro che nasce dalla necessità di fare chiarezza - rispetto a un dibattito affrontato in modo ascientifico, viziato da preconcetti di varia natura e da una lettura ideologica fuorviante – e lo fa utilizzando due diversi registri di scrittura, che corrispondono alle due diverse parti del volume: nella prima, parodistica, in cui l’autore immagina di far parte della presunta “lobby del gender” che coincide con l’altrettanto fantomatica “lobby gay”, si ironizza sui pregiudizi e sull’ignoranza; nella seconda, sotto forma di saggio, servendosi anche di documentazione giornalistica e degli studi di esperti ed esperte del settore, si studia la genesi del fenomeno e la sua ricaduta sulle politiche scolastiche; si offre una trattazione sulle polemiche riguardanti la sessualità (e l’omosessualità), in opposizione alla norma eterosessuale, spacciata come l’unica possibile; si fa una panoramica sugli attori sociali e politici che agitano lo spettro del gender, fino a concludere con i capitoli in cui si affrontano questioni complesse come l’identità sessuale e il linguaggio utilizzato per esporre l’argomento.

foto-accolla
«La Teoria del gender, ovviamente, non esiste. Ma ne parlano tanto e così male che abbiamo deciso di scriverla noi. - ironizza Dario Accolla, prendendo di mira le paure irrazionali più diffuse - Il nostro scopo primario –– è quello di andare contro natura, cambiare le carte in tavola. Il maschio sarà congenitamente predisposto all’uncinetto. Riconvertiremo le tigri del Bengala alla dieta vegana. Le bambine saranno libere di vestirsi come i maschi, i bambini con i capi di Vivienne Westwood. Nei libri di scienze scriveremo che la Terra non gira intorno al Sole, fa solo l’hula hoop con la sua orbita».

Il libro è disponibile solo in formato cartaceo nelle librerie e nei siti di vendita online.



Chi è Dario Accolla
Attivista Lgbt e blogger (Il Fatto Quotidiano on line e Linkiesta.it), ha già pubblicato “I gay stanno tutti a sinistra. Omosessualità, politica e società” (Aracne, 2012), “Mario Mieli trent’anni dopo”, insieme ad Andrea Contieri (Cco Mario Mieli, 2013), la raccolta di racconti “Da quando Ines è andata a vivere in città” (Zona, 2014) e “Omofobia, bullismo e linguaggio giovanile” (Villaggio Maori Edizioni, 2015).




Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Lunedi, 18 Dicembre 2017 21:28:34

Esegui Login o registrati




Siamo qui grazie a:
AGISLAB-MI 1
vai



Cerca

This Web Site can be translated to your language:

Iscriviti alla nostra newsletter

 


Save the Children
save-the-children 
Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 
FacebookTwitterLinkedin