In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

 

Sesso Mutante


Oltrecorpo: presentazione di Sesso Mutante


Diciamo NO alla normalizzazione, W la diversità

I video con gli interventi di Darianna Saccomani e Isabella Stretti per la presentazione del saggio di Alessandra Mr. D’Agostino Sesso Mutante.
Le persone transgender si raccontano.






 

Darianna Saccomani e Isabella Stretti non vogliono essere chiuse nelle scatole della normalizzazione che la società impone, lo hanno detto chiaramente a Genova, alla presentazione del saggio di Alessandra Mr. D’Agostino Sesso Mutante. I transgender si raccontano.
Entrambe, come del resto anche noi di Pianeta Queer, non amano il titolo del libro che è stata una scelta dell’editore, una scelta che punta a vendere di più giocando sul malintesi e sulla curiosità magari un po’ morbosa. Non si tratta, infatti di sesso, ma di genere.


 

La presentazione ha avuto presso la Sala Multimediale del Laboratorio sociale di vico Papa di Agorà Genova. Ad accogliere i partecipanti Lidia Borghi.




«Sapendo del mio viaggio a Genova per la presentazione - ha raccontato Isabella Stretti - un’amica ha commentato: un altro libro sui transgender? Ma ce n’era proprio bisogno? Io non ho dubbi: finché ci saranno persone che subiscono pressioni e alle quali viene negata la loro identità, i saggi con le testimonianze saranno sempre necessari».

 


  
«Le testimonianze aprono al dialogo, - ha continuato Stretti - pongono il tema dell’ascolto, ci esortano a riflettere sulla normalizzazione e ci aiutano a uscire dai pregiudizi».


«Le testimonianze - ha spiegato Darianna Saccomani - sono il grido di lacerazione di coloro che non si sono piegati al processo
di normalizzazione che la società dei benpensanti vuole imporre. Se non ti pieghi allo standard, devi stare al margine».

 

 

«Io sono in guerra - ha continuato Saccomani - questa società mi chiede tutti i giorni di confessare che sono una persona transessuale e di giustificare perché sono transessuale.
Io lotto ogni giorno, non voglio confessare, non voglio essere accolta: siete a voi a dover salire sul nostro carro per non perdere l’opportunità di liberarvi dall’oppressione e assumervi la piena responsabilità della vostra vita».


 

Il saggio di Alessandra MR D'Agostino può essere acuistato nelle principali librerie italiane,
ma anche online sul sito di Amazon, a questo indirizzo: →   

 



Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Venerdi, 22 Settembre 2017 15:46:05

Esegui Login o registrati




Siamo qui grazie a:
AGISLAB-MI 1
vai



Cerca

This Web Site can be translated to your language:

Iscriviti alla nostra newsletter

 


Save the Children
save-the-children 
Sempre
→ se vuoi →
cosa possono fare i tuoi
80 centesimi al giorno
 
FacebookTwitterLinkedin